PORTA POSATE

porta posate 23 x 8,5 cm circa; tovagliolo 20 x 20 cm circa

Lavabile e riutilizzabile, il porta posate ecologico di Tiny Dot è pensato per chi mangia spesso in ufficio, o all’aria aperta, o anche per utilizzare le proprie posate al posto di quelle della mensa a scuola o a lavoro. Per qualsiasi situazione le posate più ecologiche e zero waste sono… quelle che porti da casa! Diciamolo chiaro e tondo: le posate usa-e-getta sono passate di moda e generano troppo rifiuti! Non ti preoccupare ti basta solo un pratico portaposate e cambiare abitudini è facilissimo. Occupa pochissimo spazio, è lavabile e riutilizzabile, facilissimo da cacciare in borsa o nello zaino e portare sempre con te.

Come è fatto

L’esterno del porta posate è in cotone biologico gots o oeko-tex di una fantasia colorata e simpatica, l’interno è in PUL (da poliestere riciclato al 100%) , un materiale impermeabile e traspirante. La chiusura è a bottoncino. Il portaposate è cucito a mano artigianalmente in Italia con grande cura al dettaglio e alla scelta dei materiali.

Come si usa

Apri il tuo porta posate e riponi le tue posate comuni che usi in casa. Se hai preso il formato con taschina hai un piccolo tovagliolo in cotone incluso.

Usi alternativi

Può essere usato come porta spazzolino e dentifricio. Se usi un dentifricio in pastiglie o tabs le puoi contenere in una scatolina o un piccolo sacchetto e riporle nella taschina al posto del fazzoletto.

Come si lava

Puoi semplicemente risvoltarlo e passare un panno umido sulla parte interna del PUL, oppure per una pulizia più profonda lo puoi lavare in lavatrice a 30/40 gradi. Non stirare e non mettere nell’asciugatrice in quanto potrebbe danneggiare il PUL. NB. Non stirare direttamente sull’etichetta in quanto è serigrafata e potrebbe rovinarsi.

PORTA POSATE

porta posate 23 x 8,5 cm circa; tovagliolo 20 x 20 cm circa

Lavabile e riutilizzabile, il porta posate ecologico di Tiny Dot è pensato per chi mangia spesso in ufficio, o all’aria aperta, o anche per utilizzare le proprie posate al posto di quelle della mensa a scuola o a lavoro. Per qualsiasi situazione le posate più ecologiche e zero waste sono… quelle che porti da casa! Diciamolo chiaro e tondo: le posate usa-e-getta sono passate di moda e generano troppo rifiuti! Non ti preoccupare ti basta solo un pratico portaposate e cambiare abitudini è facilissimo. Occupa pochissimo spazio, è lavabile e riutilizzabile, facilissimo da cacciare in borsa o nello zaino e portare sempre con te.

Come è fatto

L’esterno del porta posate è in cotone biologico gots o oeko-tex di una fantasia colorata e simpatica, l’interno è in PUL (da poliestere riciclato al 100%) , un materiale impermeabile e traspirante. La chiusura è a bottoncino. Il portaposate è cucito a mano artigianalmente in Italia con grande cura al dettaglio e alla scelta dei materiali.

Come si usa

Apri il tuo porta posate e riponi le tue posate comuni che usi in casa. Se hai preso il formato con taschina hai un piccolo tovagliolo in cotone incluso.

Usi alternativi

Può essere usato come porta spazzolino e dentifricio. Se usi un dentifricio in pastiglie o tabs le puoi contenere in una scatolina o un piccolo sacchetto e riporle nella taschina al posto del fazzoletto.

Come si lava

Puoi semplicemente risvoltarlo e passare un panno umido sulla parte interna del PUL, oppure per una pulizia più profonda lo puoi lavare in lavatrice a 30/40 gradi. Non stirare e non mettere nell’asciugatrice in quanto potrebbe danneggiare il PUL. NB. Non stirare direttamente sull’etichetta in quanto è serigrafata e potrebbe rovinarsi.